In attesa della pubblicazione sull’Albo Pretorio on line del verbale della riunione del Consiglio Comunale di giovedì 26 giugno 2014 dalle ore 21.00 alle 22.15, raccontiamo ai nostri elettori il ruolo da noi avuto sui vari punti all’Ordine del Giorno (presenti per Voltaggio da vivere: Benasso Giuseppe, Repetto Lorenzo, Cavo Sandra).

1)      “Approvazione dei verbali della seduta precedente”. Anche il gruppo di Minoranza li ha approvati.  Non è stato presentato, però,  all’approvazione e lo sarà quindi nella prossima riunione di Consiglio Comunale l’ultimo punto in O.d.G. del 7/06/14 e cioè “Indennità di funzione e gettoni di presenza. Delibera invarianza di spesa”, che così avevamo riassunto per i nostri elettori: “La proposta del Sindaco di confermare, anche per la presente Consigliatura, la rinuncia ai gettoni di presenza alle riunioni di Consiglio da parte dei Consiglieri viene votata all’unanimità; il Sindaco informa altresì che la Giunta (Sindaco e Assessori) rinuncerà alla propria indennità di funzione. Il Capo Gruppo di Minoranza chiede al Sindaco se prevede rimborsi di spese; il Sindaco risponde di sì, secondo criteri aziendali. Il Capo Gruppo di Minoranza chiede al Sindaco se intende fruire di permessi retribuiti, che devono essere poi rimborsati dal Comune all’azienda presso cui l’Amministratore comunale lavora, compresi i contributi; il Sindaco risponde che cercherà di usare quanto più possibile l’orario elastico ma, nel caso in cui fosse necessario, ne fruirà.”

 

2)      “Comunicazioni del Sindaco”. Il Sindaco risponde alle nostre richieste del 7/06/14:

- possibilità di elezione di un presidente del Consiglio Comunale in una persona diversa dal Sindaco: il presidente sarà il Sindaco, come a Voltaggio fino ad ora;

- per le riunioni di Consiglio Comunale, collegamento in streaming, quanto meno audio: pur non favorevole in linea di massima, l’Amministrazione si riserva di dare una risposta definitiva;

- aperte al pubblico le riunioni delle Commissioni, che sono sottogruppi del Consiglio Comunale: l’Amministrazione non ne ravvede la necessità, anche in considerazione dell’assenza di pubblico alle riunioni della Commissione elettorale, l’unica di diritto aperta al pubblico;

- possibilità di fruire di un locale, nei giorni e negli orari stabiliti dal Sindaco, in cui riunirci come Minoranza e ricevere eventualmente il pubblico: l’Amministrazione rifletterà sul possibile vano del Palazzo Comunale da poter destinare a tale fine;

- possibilità di utilizzare la fotocopiatrice comunale: sì per le fotocopie degli atti, a patto che la fotocopiatrice non venga usata per volantini contro l’Amministrazione. Il Capo Gruppo di Minoranza risponde che per eventuali manifestini di questo tipo non si andrebbe certo in Comune a far vedere che cosa si dovesse scrivere di contrario all’Amministrazione; comunque la Minoranza auspica che la fotocopiatrice dei contribuenti non serva neppure per volantini a favore della Maggioranza.

Il Capo Gruppo, a nome della Minoranza, apprezza la sollecitudine con cui Sindaco e Amministrazione hanno preso in considerazione le richieste della Minoranza, che propone tre provvedimenti di una certa urgenza (i primi due relativi alla stagione estiva):

- diga della piscina: applicare ai paletti già posizionati sulla diga, una reticella che impedisca ai bagnanti di scivolare sul retro della diga (lo scorso anno era successo a un bambino, fortunatamente senza conseguenze). Si tratta di lavoro che, in economia, può costare qualche decina di euro di reticella. Per l’estate del 2015 si auspica un lavoro più impegnativo nei tempi e nei costi per impedire la caduta dei frequentatori della spiaggia raggiungibile dagli scalini;

- ampliare  i parcheggi segnalandone uno per auto sul piazzale dell’Ospedale Sant’Agostino con due cartelli (uno su Via Alessandria e uno su Viale della Rimembranza) e uno per moto sul Lungo-Morsone detto Fiera con un cartello dal pozzo pubblico di Gea: costo complessivo di cartelli ed eventuali pali tra 150 e 200 euro;

- l’adozione dell’importantissimo Piano di Assetto Idrogeologico:

               1) per prevenzione di calamità naturali;

               2) per elaborazione Piano di Protezione Civile e relative vie di evacuazione della                                 popolazione in caso di calamità naturali.

 

3)      “Elezione dei Componenti di Nomina Consiliare nella Commissione Comunale Agricoltura e Foreste”: la Minoranza nomina il Capo Gruppo Benasso.

 

4)      “Elezione dei Componenti di Nomina Consiliare nella Commissione per la Nomina dei Giudici Popolari”: la Minoranza nomina il Capo Gruppo Benasso. A proposito di Commissioni Comunali, il Capo Gruppo di Minoranza ricorda la necessità di nominare o di confermare i membri della Commissione Edilizia, nonché la scadenza ormai prossima del tecnico (geometra) Responsabile del Servizio Opere Pubbliche: su entrambi i punti l’Amministrazione proporrà proroga in attesa di confrontarsi con gli altri Comuni dell’Unione. La Minoranza concorda.

 

“Nomina dei Componenti di Competenza del Comune di Voltaggio in sede di assemblea dell’Unione Montana Val Lemme. Prima seduta”. Premesso che le Minoranze Consiliari dei Comuni dell’Unione hanno attualmente diritto a due membri scelti tra gli otto che compongono le Minoranze dei Comuni dell’Unione, si procede alla votazione a scrutinio segreto, di un nominativo da parte di ognuno dei tre consiglieri della Minoranza di Voltaggio. Le tre schede votate dai tre consiglieri di Minoranza vengono chiuse in busta, sigillata dal segretario comunale e posti in cassaforte, in attesa di procedere allo spoglio nella prossima riunione di Consiglio Comunale, che dovrebbe avere luogo tra il 6 e l’11 luglio p.v., dopo che anche le altre minoranze consiliari degli altri Comuni avranno votato.