INTERPELLANZA PRESENTATA DA GIUSEPPE BENASSO – CAPOGRUPPO MINORANZA “VOLTAGGIO DA VIVERE – LEGALITA’ TRASPARENZA PARTECIPAZIONE” SU IPOTIZZATO SPOSTAMENTO A NOVI DEL GRUPPO AUTISTI C.I.T. DI GAVI

 

Da alcune settimane viene paventato lo spostamento dei 7 autisti costituenti il “Gruppo di Gavi” dalla stessa Gavi a Novi.

  1. Non sappiamo quali risparmi produrrebbe tale spostamento. Certamente aumenterebbero le spese per viaggi vuoti, che non fruiscono di alcun rimborso chilometrico da parte della provincia, e che ora ammontano a 7000 km annui: attualmente per fare una partenza da Molini i km “vuoti” da Gavi sono 15, ma se la corriera partisse da Novi sarebbero 30.
  2. L’ipotesi in oggetto stimola alcune considerazioni sui servizi C.I.T. in Val Lemme.
    • Dei 500mila km percorsi all’anno dalle corriere del C.I.T., 300mila sono percorsi sulle strade della Val Lemme. Per ogni km di tratta il C.I.T. riceve euro 1,50 di contributo provinciale: totale euro 450mila.
    • Gli incassi provenienti dalla popolazione della Val Lemme per abbonamenti e biglietteria ammontano a euro 140mila annui, che, sommati agli euro 450mila di contributi provinciali, portano le entrate dovute ai servizi per le popolazioni della Val Lemme a euro 590mila.
    • Ipotizzando un costo annuo medio per ognuno dei 7 autisti di euro 40mila, le spese annue di personale viaggiante del “Gruppo di Gavi” ammontano a euro 280mila.
    • Spese annue di gasolio: per corse con passeggeri euro 1,30 al litro per 100mila litri annui (3 km a litro). Totale euro 130mila. Per corse “vuote” euro 1,30 al litro per 2330 litri annui. Totale euro 3000.

Aggiungendo altri 40mila euro forfaittari di spese varie (manutenzione e assistenza mezzi, assicurazioni, ammortamenti e altre varie) si giunge ad un totale di spese annue di euro 453mila.

Conclusione: l’avanzo annuo per i servizi C.I.T. in Val Lemme ammonterebbe quindi ad euro 137mila, più che sufficienti per coprire le spese di ufficio (personale e altro) relative ai servizi della Val Lemme.

 

Può l’Amministrazione Comunale di Voltaggio:

  • Chiedere al Consiglio di Amministrazione del C.I.T. che senso abbia lo spostamento a Novi del gruppo autisti di Gavi?
  • Alla luce dei conteggi su esposti, può verificare il senso della quota annua pro C.I.T. del Comune di Voltaggio di euro 11500, accertando quindi che i contributi dei comuni della Val Lemme (Fraconalto, Voltaggio, Carrosio, Gavi, San Cristoforo, Parodi Ligure, Bosio, Mornese) non vadano a coprire disavanzi non imputabili alle corse nella stessa Val Lemme?