Identità di vedute, contro i camion di smarino provenienti da altri cantieri, tra la  Giunta dell’Unione dei Comuni dell’Alta Val Lemme e il nostro gruppo Voltaggio da Vivere.

Il 12 luglio scorso la Giunta dell’Unione dei Comuni dell’Alta Val Lemme, presenti due dei tre componenti la Giunta (il Sindaco di Parodi Ligure, che è anche l’attuale Presidente dell’Unione e il Sindaco di Fraconalto) riunitasi a Voltaggio, ha approvato la Delibera di Giunta n. 12, nella quale si dice, tra l’altro:

  • “[…]tenuto conto che i piani precedenti prevedevano l’autosufficienza del deposito DP04 “Deposito Val Lemme” rispetto alla Galleria COP01 “Val Lemme”, l’attuale pianificazione prevede un esubero di materiali in uscita dalla Galleria COP01 “Val Lemme” di oltre 400.000 metri cubi in banco, che vogliono dire un transito di oltre 20.000 mezzi pesanti nella Val Lemme e quindi si rischierebbe la revisione dei piani di scavo della Galleria COP02 “Castagnola” e il non utilizzo del deposito DP04 “Deposito Val Lemme” per altri siti di scavo.
  • si richiede che i mezzi  di trasporto dello smarino da e per il COP02 “Castagnola” vengano indirizzati verso il casello autostradale di Ronco Scrivia utilizzando la S.P. 7 della  Provincia di Genova evitando così  il transito sulle SS.PP. 160 e 163 ; […]”

 

che è quanto, in sostanza, chiedevamo, come Gruppo di Minoranza Voltaggio da Vivere, nella riunione del Consiglio Comunale di Voltaggio di venerdì 19 maggio 2017, quando nella discussione seguita alla nostra interpellanza sulla destinazione d’uso del sito dell’ex cava Cementir, abilitata a ricevere 1640 metri cubi di smarino (inizialmente l’ex cava Cementir doveva ricevere smarino solo da Voltaggio) era emerso un dato nuovo, novità che nel Dalla nostra parte 25 riportavamo così:

“Ma il dato che calamita la nostra attenzione, tra quelli riportati dal Sindaco per rispondere alla nostra interpellanza, è il NUMERO DI METRI CUBI CHE VERRA’ ESTRATTO DAL FORO PILOTA DI VOLTAGGIO, quello di fronte all’ex cava Cementir: 2 MILIONI e 200 MILA METRI CUBI!!!

Lorenzo Repetto afferma che si tratta di un assoluta novità, che l’Amministrazione spiega con il fatto che il foro che parte da Voltaggio sarà più lungo di 2 km rispetto al previsto (7 anziché 5).

Benasso chiede che senso abbia allora far viaggiare camion enormi carichi di smarino verso Voltaggio da Libarna attraverso la Vallemme oppure  provenienti dalla Castagnola se l’ex cava Cementir non basterà neppure a ricevere lo smarino di Voltaggio! Ci sembra insensato, infatti, far percorrere le nostre strade da grossi camion, adesso per portare smarino di altri cantieri verso Voltaggio e poi per portare lo smarino di Voltaggio verso altri siti di stoccaggio! Risponde l’Amministrazione che noi non ci rendiamo conto delle esigenze aziendali di Cociv, che , in questo momento non può fare diversamente per poter continuare i lavori. Rispondiamo che a noi interessano le esigenze dei Voltaggini e della popolazione della valle.

Lorenzo Repetto chiede che l’Amministrazione si adoperi per evitare che il tunnel di scavo che parte da Voltaggio non venga allungato, al fine di non veder aumentato lo smarino estratto.

Benasso invita l’Amministrazione a dire dei “no!” e ad opporsi quindi ai tanti viaggi inutili di camion carichi di smarino, rischiosi per la circolazione stradale e causa di inquinamento! Ribatte il sindaco che l’Amministrazione sa dire di no e sa tutelare la salute dei Voltaggini anche senza aspettare noi!”

 

 

Il prossimo Consiglio Comunale si terrà alle ore 21.00 del giorno di GIOVEDÌ 27 LUGLIO 2017, presso la Sala Consiliare del Municipio, al primo piano, per la trattazione del seguente ordine del giorno:

  1. Approvazione dei Verbali delle sedute precedenti.
  2. Comunicazioni del Sindaco.
  3. Interpellanza presentata da Giuseppe Benasso – Capogruppo della Minoranza “Voltaggio da Vivere” in merito a“Ipotizzato spostamento a Novi del gruppo autisti C.I.T. di Gavi”.
  4. Interrogazione presentata da Giuseppe Benasso – Capogruppo della Minoranza “Voltaggio da Vivere” in merito a “Lavori con il milione di euro da Terzo Valico”.
  5. Interrogazione presentata da Giuseppe Benasso – Capogruppo della Minoranza “Voltaggio da Vivere” in merito a “Ricezione a Voltaggio del segnale RAI”.
  6. Interrogazione presentata da Giuseppe Benasso – Capogruppo della Minoranza “Voltaggio da Vivere” in merito a “Criticità letto Torrente Lemme sotto “Ponte Romano””.
  7. Interrogazione presentata da Giuseppe Benasso – Capogruppo della Minoranza “Voltaggio da Vivere” in merito a “Ponte su Rio Polverino”.
  8. Interrogazione presentata da Giuseppe Benasso – Capogruppo della Minoranza “Voltaggio da Vivere” in merito a “Attingimento di acqua comunale da parte di autocisterna privata”.
  9. Bilancio di previsione esercizio finanziario 2017 – 2019. Ratifica deliberazione G.C. n° 34 del 23.06.2017. Nota di variazione n° 2.
  10. Programmazione del bilancio: verifica dello stato di attuazione dei programmi (punto 4.2 allegato 4/1 D.LGS. 118/2011).
  11. Bilancio di previsione esercizio finanziario 2017 – 2019. Atto di verifica della permanenza degli equilibri di bilancio (articolo 193 D. Lgs. 267/2000).
  12. Bilancio di previsione finanziario 2017 – 2019. Variazione di assestamento generale (articolo 175, comma 8, D. Lgs 267/2000).
  13. C.I.T.  Consorzio Intercomunale Trasporti S.p.A. – Modifiche statutarie
  14. Affidamento della riscossione coattiva delle entrate comunali ad Agenzia Entrate Riscossione